Home

Filtra per

Prezzo

Prezzo

  • 159,00 € - 350,00 €

Traccia la tua spedizione

spedizione

Inserisci qui il codice per vedere
lo stato della tua spedizione:

Irrigazione e Lavaggio

Filtri attivi

Irrigazione per l'agricoltura e il giardinaggio

L'acqua ha un valore fondamentale in ogni attività umana, e maggiormente nei settori del giardinaggio e dell'agricoltura. L'approvvigionamento idrico, insieme a quello del cibo, è stata la maggiore spinta nell'evoluzione tecnologica dell'uomo, che per procurarsi l'acqua necessaria al fabbisogno personale e per l'irrigazione delle piante coltivate a scopi alimentari, ha dovuto escogitare metodi spesso molto complessi. Le prime colture non godevano di una fornitura idrica costante e sufficiente al pieno sviluppo delle piante a causa dell'aridità dei terreno o della lontananza dai bacini o corsi d'acqua, e di conseguenza i raccolti erano appena sufficienti per le necessità familiari. Là dove le tecniche agricole hanno avuto le loro radici migliaia di anni fa, la Mesopotamia e l'Egitto, si poteva contare sulle piene dei grandi fiumi, che rendevano fertili per poche settimane l'anno zone altrimenti improduttive. L'aumento della popolazione però impose lo sviluppo di una tecnologia che fosse in grado di portare l'acqua alle colture in maniera costante, in modo da poter avere più raccolti all'anno e quantitativi maggiori di prodotti per rispondere alla sempre più forte richiesta. Nel medioevo furono gli Arabi a diffondere in Europa le tecniche colturali e di irrigazione, le stesse di cui potette usufruire l'Italia nel rinascimento, trasformando la pianura padana nel maggior centro europeo di produzione agricola del tempo. L'irrigazione tuttavia non riguarda il solo settore agricolo, ma anche quello del giardinaggio. Aree verdi pubbliche e giardini privati necessitano di un regolare apporto d'acqua per far sì che i prati rimangano sempre verdi e le piante ornamentali si sviluppino al meglio della loro bellezza naturale. 

Come si calcola il fabbisogno d'acqua di una coltura?

I fattori che influenzano maggiormente la valutazione della necessità di acqua per irrigare sono la fase di sviluppo della coltura, le condizioni climatiche e il modo in cui il terreno trattiene l'acqua. In agronomia è stata sviluppata una formula precisa per determinare il fabbisogno idrico delle piante, secondo cui questo valore è dato dal fattore di traspirazione fogliare - determinato dal clima - moltiplicato al grado di sviluppo della pianta, a cui si deve sottrarre l'apporto naturale di pioggia. 

Quali sono le tipologie di irrigazione?

Quando le piogge non bastano a fornire alle piante tutta l'acqua di cui hanno bisogno per crescere bene, intervengono le tecniche di irrigazione, ognuna delle quali si prefigge di incrementare la resa produttiva delle coltivazioni:

  • totalitaria: sostituisce in tutto e per tutto l'apporto naturale di acqua
  • di soccorso: quando interviene in condizioni climatiche critiche
  • ausiliaria: quando integra in periodi prevedibilmente difficili
  • termica: per riscaldare il terreno, come nelle risaie
  • sussidiaria: per diffondere un prodotto chimico o favorire una lavorazione
  • pigmentante: nei meleti, praticata poco prima della raccolta, favorisce la pigmentazione tipica, a scopi commerciali

Le attrezzature più importanti per l'irrigazione e il lavaggio

Pompe per irrigazione e idropulitrici

Per irrigare il nostro orto, giardino o terreno, dobbiamo prelevare l'acqua dalle fonti in cui si raccoglie naturalmente. A questo scopo si fa uso di pompe che aspirino l'acqua per convogliarla in tubazioni e condotte, attraverso le quali potrà venire stivata in serbatoi o indirizzata direttamente ai terreni da irrigare. Il macchinario utilizzato per il sollevamento dell'acqua è la pompa. Queste possono essere pompe di superficie o pompe sommerse. Le prime necessitano di un tubo di pescaggio attraverso il quale aspirare il fluido, le seconde vengono collocate interamente immerse nel liquido che devono spostare. Un'ulteriore differenziazione tra gli irrigatori è data dalle caratteristiche del motore che muove la pompa, per cui si distinguono le motopompe con motore a scoppio, dalle elettropompe alimentate elettricamente. Ciascuna di queste risponderà a particolari esigenze, legate allo scopo e alle caratteristiche del terreno per il quale vengono impiegate.

L'acqua è bene primario del giardiniere e dell'agricoltore non solamente per l'irrigazione, ma anche per la manutenzione e la pulizia degli spazi e delle attrezzature. Tra gli strumenti meccanici più indicati a questo scopo vi sono le idropulitrici. Questi sono macchinari che creano getti d'acqua ad alta pressione in grado di eliminare sporco e incrostazioni da qualunque oggetto o superficie. Il getto viene direzionato facilmente grazie ad una pistola o lancia dotata di un ugello che genera un ventaglio d'acqua concentrato perfetto per venire diretto contro la superficie da trattare. L'idropulitrice rappresenta la macchina ideale per la manutenzione di pavimentazioni esterne e la pulizia di macchine agricole o da giardinaggio. La giusta idropulitrice viene scelta in base alla portata e alla pressione dell'acqua generata dal motore, oltre che dalle dimensioni, dalla dotazione in accessori e dalle caratteristiche di maneggevolezza e praticità d'uso.

Selepoint per pompe da irrigazione e idropulitrici

Sul nostro catalogo di vendita online potrete trovare i migliori attrezzi per l'irrigazione e macchine per la pulizia presenti sul mercato a prezzi assolutamente vantaggiosi. Mettiamo a vostra disposizione l'esperienza maturata in trent'anni di presenza sul territorio per aiutarvi a scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze di irrigazione del giardino, nonché le idropulitrici delle migliori marche. Non esitate a contattarci ai nostri recapiti per richiedere una consulenza seria ed affidabile: riceverete un servizio pre-vendita e assistenza post-vendita competente e cortese. I vostri acquisti vi verranno consegnati rapidamente tramite i corrieri più accreditati.